Una serra costruita ad hoc per coltivare canapa indiana: sono scattate così le manette per due studenti universitari a Portici.

Il tutto in una casa presa in affitto: i Carabinieri della locale stazione, nel corso di un servizio contro l'illegalità diffusa, hanno scoperto che in un appartamento in via Cristoforo Colombo, preso in affitto da due universitari fuori sede, vi era una stanza adibita a serra per la coltivazione della pianta. All'interno anche il terreno più adatto ai fertilizzanti, lampade alogene per simulare l'alternanza giorno/notte, ventilatori e un termometro per misurare la temperatura e l'umidità del locale.

I Militari dell’Arma hanno proceduto al sequestro di 6 piante di cannabis e circa mezzo chilogrammo di marijuana già essiccata, oltre a una pistola a gas priva del prescritto e obbligatorio tappo rosso, una noccoliera e 220 euro ritenuti provento di attività illecita.

I due studenti, un 26enne della provincia di Caserta, già noto alle forze dell'ordine, e un 25enne incensurato della provincia di Salerno, sono stati arrestati e condotti alla casa circondariale di Poggioreale.