Torre Annunziata ricorda padre Nicola Ariano, il parroco missionario che ha dedicato la vita ai più deboli.

Il 6 dicembre, alle 18.00, nella Parrocchia di San Michele Arcangelo, si svolgerà un evento commemorativo in ricordo di padre Ariano. All'interno della Chiesa sarà allestita una mostra fotografica per ripercorrere la vita del parroco, dalle battaglie sociali a Torre Annunziata alle missioni umanitarie in Colombia

A quattro anni dalla scomparsa, nel luogo sacro che ha guidato dal 1956 al 1969, un delegato del Vescovo di Nola celebrerà una funzione religiosa insieme a tutti gli ex parroci della Parrocchia di Rovigliano

Tra gli organizzatori dell'evento commemorativo l'ingegnere Francesco Cipriano, particolarmente legato a padre Ariano: "Nel ricordo di questi grandi personaggi e dal loro comportamento esemplare, dobbiamo trarre la forza, la fiducia ed il coraggio per superare i gravi problemi del momento. Il giorno di san Nicola, l’associazione Ex-allievi di P. Arturo intende a Cattori, l’antica e sempre cara parrocchia, ripercorrere le tappe e le speranze di quest’uomo che è ancora vivo nel cuore di tanti amici".

Durante il periodo trascorso a Torre Annunziata padre Nicola Ariano si è distinto per le opere di bene e per l'impegno sociale. Negli anni dell'insediamento nella Parrocchia di Rovigliano, si ritrovò a fronteggiare la grave crisi causata dall'ampliamento della cooperativa 'Dalmine'. In quel periodo, per attuare l'ingrandimento della fabbrica, tante famiglie furono sfrattate dalle proprie abitazioni. Il Parroco, con fermezza e coraggio, seppe trasformare la vicenda in un'opportunità favorendo l'assunzione di molti padri di famiglia nella stessa società.

Nicola Ariano nel periodo alla guida della Parrocchia di Rovigliano, diede inizio ad un vero e proprio apostolato tra gli operai. In molti lo ricordano ancora per le battaglie sociali al fianco dei lavoratori. Inoltre, negli anni spesi a dirigere 'Il Villaggio dell Fanciullo' di Torre Annunziata, si dedicò quotidianamente ai ragazzi poveri e a rischio con numerosi progetti e opere di bene.

Missionario della Congregazione della Divina Redenzione, fondata da Padre Arturo D’Onofrio, fu il primo ad essere mandato in Colombia per una missione umanitaria.

Tutt'oggi padre Ariano è ricordato per le numerose iniziative a sostegno dei bambini abbandonati e affamati. Inoltre, con la fondazione in America Latina del Centro di Orientamento Vocazionale e del Seminario Maggiore ha guidato per anni i giovani che aspiravano a diventare come lui: preti e missionari. 

A Torre Annunziata ancora vivo il ricordo di un uomo straordinario che ha fatto la differenza sia sul territorio vesuviano che all'estero. 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"