Hub vaccinale di Portici, l’Asl rispedisce al mittente le critiche mosse dal Movimento 5 Stelle. Il gruppo aveva infatti protestato per quanto accaduto a tanti cittadini. In coda da ore, in attesa di essere chiamate per effettuare la terza dose di vaccino contro il covid, salvo poi essere rispediti a casa.

“Una notizia falsa e pretestuosa – hanno seccamente replicato i vertici dell’Asl -. L’hub vaccinale di Portici può fregiarsi di essere il più adeguato, attrezzato e funzionale del distretto. Vi hanno trovato ospitalità e risposta vaccinale soddisfacente sin qui quasi 100mila persone di ogni età. Quasi costantemente ha registrato il più alto numero di vaccinazioni quotidiane del territorio ed ha ricevuto la preferenza di utenti di ogni Città. Napoli, Ercolano, San Giorgio a Cremano, Torre del Greco e finanche da fuori regione. Da quando la vaccinazione è diventata libera – hanno continuato -, come altrove rimane incontrollabile ed imprevedibile il numero di accessi e un innaturale assembramento della gente che si riversa al Palazzetto dello Sport in massa”.

L’Asl per ovviare al pericolo di assembramenti, da diversi giorni ha scelto per il presidio in questione il sistema delle prenotazioni numeriche al momento dell’arrivo dell’utente. “In tal modo ciascuno conosce il suo posizionamento e può regolarsi se attendere o se scegliere altro giorno – hanno precisato -. Anche perché, terminata la numerazione massima ognuno viene invitato a ritentare un altro giorno. Tutto qui. Con la ovvia conclusione che chi arriva a numerazione esaurita deve retro marcia indietro atteso che la capacità di quella giornata del Centro è saturata. Come si fa alla Posta o in qualunque ufficio pubblico che si conosca”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

Il caso