Sospiro di sollievo al termine delle quattro ore di lavoro e tensione: dentro la misteriosa valigetta nera, trovata incatenata vicino al palo della luce di via Nazionale, c’era un semplice rilevatore dati di traffico, chiaramente abusivo. La scoperta è stata compiuta dagli artificieri che hanno aperto il contenitore soltanto dopo aver attuato tutte le operazioni con estrema cautela, visto il terrore che quella valigetta aveva scatenato intorno alle quindici. Al momento, quindi, le indagini proseguiranno per capire chi ha collocato lì quel dispositivo, a quanto pare senza alcuna autorizzazione, tenendo per ben quattro ore e mezza le forze dell’ordine in balia di quella presenza inquietante. 

Il fatto