Domenica 17 marzo con la premiazione della regata zonale si sono conclusi i due importanti eventi che il Circolo Nautico Arcobaleno ha dedicato alla classe velica “o' pen bic”: due settimane di mare e sport che hanno visto protagonisti timonieri di tutta Italia, prima con il Raduno Nazionale (9-10 marzo) poi con la regata zonale di classe (17 marzo). Nelle acque del litorale oplontino infatti si sono allenati e confrontati, hanno sperimentato nuove tattiche di gara e, infine, gareggiato. Arrivare alla vetta della classifica e laurearsi campione zonale 2019 è il loro obiettivo.

Vincitori della competizione sono: Manuel De Felice, Lorenzo Antonio Mancino e Lorenzo Lutricusi per gli under 17 tutti del Circolo Nautico Monte di Procida; Salvatore Mancino (Lega navale di Procida), Vito Apruzzi (Circolo Velico Azimuth di Taranto) e Lorenzo Ceriello (Circolo Nautico Monte di Procida) per gli under 13.

Occhi puntati su questi atleti dunque, che rappresentano sicure promesse della vela giovanile, in particolare su Manuel De Felice, che ha esordito nella categoria under 17 dopo essersi laureato campione italiano ed europeo nel 2018.

Sguardi entusiasti, sorrisi e grande spirito di condivisione hanno caratterizzato queste settimane, che hanno visto coinvolto tutto lo staff tecnico e i soci del Circolo Nautico Arcobaleno: "La mission della nostra associazione è da sempre la diffusione dello sport della vela, crediamo fermamente che il cuore di tutto sia la scuola di mare, dedicata soprattutto ai ragazzi: non smettiamo mai di imparare, non smettiamo mai di 'andare a scuola', questo ci insegna il mare, attraverso la vela. Se siamo consapevoli di questo riusciamo anche a comprendere che puntare sui giovani, trasmettere loro la conoscenza, attraverso passione e spirito di solidarietà rappresenta il senso dell'esistenza umana".

Cosí racconta il direttore sportivo del CNArcobaleno, Maurizio Iovino, che aggiunge "Ovviamente nulla sarebbe stato possibile senza il supporto della classe o'pen bic e del suo delegato, Stefano Caboni, fra i primi a credere che Torre Annunziata potesse essere il luogo ideale dove organizzare manifestazioni sportive di grande rilievo. Merito soprattutto della particolare natura del territorio e delle condizioni meteomarine, sempre ideali per gareggiare". E conclude "Un grazie speciale va anche ad Antonio Russo, Vincenzo Marasco e Marco Rinaldi, gli istruttori fiv che  hanno seguito e accompagnato gli atleti in questo viaggio oplontino. Senza di loro, non avremmo potuto fare nulla".

Presente alla premiazione il Consigliere di Zona Mario Di Monte che ha portato i saluti del Presidente Lo Schiavo e di tutto il Comitato V Zona Fiv complimentandosi con gli atleti e gli organizzatori e affermando che ormai il CNArcobaleno ha vinto la sua scommessa, ricordando che 20 anni fa il vice presidente della Fiv Busatti affiliando alla fiv questa piccola associazione faceva un serio investimento sul futuro. Naturalmente il consigliere di Monte ha esortato il CNArcobaleno a non fermarsi e a lavorare per altri prestigiosi traguardi.

Prossimo appuntamento per il CNArcobaleno il 25 e 26 maggio con la regata nazionale Formula Windsurfing, dove protagoniste assolute sono adrenalina e velocità.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"