“Vengo per conto di quelli dell’Annunziata”, le ‘referenze’ sono sempre le stesse, il clan Gionta, ma stavolta a finire in manette è stato il 34enne Giovanni Gallo, fermato dai carabinieri per tentata estorsione a un supermercato del territorio. Il 34enne, residente al Piano Napoli di Boscoreale, si sarebbe presentato qualche giorno prima di Pasqua per farsi consegnare la ‘rata’ che le vittime gli avrebbero dovuto versare per le festività. Evidentemente, però, così come non è andata bene agli altri due esattori bloccati qualche settimana fa, anche per Gallo quel tentativo è andato in fumo, dato che è stato rinchiuso nel penitenziario di Secondigliano al termine di un’indagine lampo che ha permesso di identificarlo.