Una scritta omofoba in villa comunale. E' questo l'ultimo scempio che si è verificato a Torre Annunziata. A denunciare la situazione è stato Antonello Sannino, presidente di Pride Vesuvio Rainbow. L'esponente dell'associazione ha espresso tutta la sua disapprovazione. Il fatto avviene praticamente a un mese di distanza dalla manifestazione organizzata tra le vie della città, che aveva riscosso tanti consensi tra i partecipanti e gli stessi cittadini.

"Torno a casa dopo un Pride meraviglioso a Napoli e mentre bevo l'ultima granita, su un muro dei giardinetti pubblici leggo la scritta: "LGBT merda". Chiedo alla Commissione prefettizia l'immediata rimozione della scritta. Vuol dire che a Torre c'è bisogno di un altro Pride". Le parole amare di Sannino.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"