Napoli. "Gli ex lavoratori dell'EavBus meritano rispetto. La Curatela fallimentare che si sta occupando della vertenza non faccia orecchie da mercante ed accetti la proposta avanzata dal presidente Umberto De Gregorio e formalizzata lo scorso 5 maggio” - è quanto dichiarano in una nota congiunta Mario Casillo ed Enza Amato rispettivamente capogruppo e consigliere regionale del Partito Democratico.

“Consideriamo questo silenzio assordante da parte della Curatela una mancanza di rispetto nei confronti degli ex lavoratori della società che si occupa di trasporto pubblico e che sono in attesa di vedersi liquidare il trattamento di fine rapporto. L'attuale società si è detta pronta a pagare il dovuto agli ex dipendenti, a condizione che la Curatela fallimentare liberi dal debito per TFR nei confronti del fallimento. Altrimenti si rischia di dover pagare due volte un debito” - spiegano i due esponenti regionali del Partito Democratico.