Continuano gli appuntamenti della seconda edizione di “Vesevus de gustibus – le arti, i sapori, le tradizioni”, l’iniziativa promossa dalla Città Metropolitana di Napoli con il Parco Nazionale del Vesuvio, il Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Napoli, i comuni del Parco Nazionale del Vesuvio, la Fondazione Cives che gestisce il Museo archeologico virtuale e gli istituti alberghieri dell’area vesuviana.

Dopo Boscoreale, la manifestazione farà tappa a Pollena Trocchia. Ancora un appuntamento, ad ingresso gratuito, caratterizzato da iniziative volte a valorizzare le eccellenze gastronomiche, paesaggistiche e culturali dei territori del vulcano tra i più famosi al mondo.

La tappa di Pollena Trocchia, in programma a partire dalle ore 19.00 di venerdì 25 ottobre vedrà esibirsi in Villa Caracciolo i ragazzi del Liceo Musicale “Albertini” di Nola, che saranno impegnati nell’esecuzione di una serie di brani classicheggianti che vanno da Vivaldi alla musica di fine ‘800, e gli alunni dell’IPSEOA “Ugo Tognazzi” di Pollena Trocchia, che per l’occasione faranno degustare ai partecipanti dei piccoli panini con polpette napoletane o salsiccia e friarielli.

Il consigliere delegato al Parco del Vesuvio e promotore del progetto, Michele Maddaloni dice: “Nella tappa di Pollena Trocchia di Vesevus de Gustibus continueremo quell’azione di promozione e rilancio del territorio e delle sue eccellenze gastronomiche. I ragazzi degli istituti alberghieri e dei licei musicali avranno così la possibilità di potersi esibire e testare il loro grado di preparazione. L’evento di venerdì sarà l’occasione per ascoltare della buona musica e poter degustare alcune delle pietanze principali del nostro territorio”.