Un'app per promuovere i sentieri del vulcano e visite gratuite per i residenti dei tredici comuni ricadenti nell'area del parco.

L’Ente Parco Nazionale del Vesuvio ha scelto così di celebrare la giornata europea dei parchi di lunedì 24 maggio. La data ricorda l'istituzione delle prime nove aree protette in Svezia nel 1909. E così è stata scelta questa giornata simbolica per lanciare uno strumento che ''aiuterà - spiegano dall'ente parco - chiunque vorrà visitare l'area protetta ed essere informato e programmare la sua visita in maniera più efficace''.

Il progetto è nato dalla collaborazione con il consorzio Clara: l'applicazione sarà scaricabile gratuitamente sia per Android sia per IOS, ed oltre a permettere di avere sotto mano tutte le informazioni e gli elementi conoscitivi dei percorsi e dei punti di interesse del parco, darà anche la possibilità di una fruizione interattiva per coloro che visiteranno il cratere del Vesuvio, ovvero il sentiero numero 5.

L'ente ha inoltre stabilito che per tutta la settimana che va dal 24 al 31 maggio, i residenti nei tredici comuni che ricadono nel parco potranno accedere gratuitamente al cratere del Vesuvio. Nel rispetto del protocollo anti-Covid, sarà necessario prenotarsi sul portale online dell'ente parco ed esibire un documento di identità all'ingresso, che dovrà corrispondere al nominativo indicato sul biglietto per comprovare la residenza nei comuni interessati dall'iniziativa.

''Sono molto contento che grazie alla collaborazione con il consorzio Clara questo progetto abbia visto la luce - spiega Agostino Casillo, presidente dell'ente parco nazionale del Vesuvio - grazie alla app i cittadini e i turisti avranno un importante strumento tecnologico per conoscere meglio il nostro territorio, essere sempre aggiornati sulle notizie e sulle attività che l'ente costantemente mette in campo''.