Una mattinata in ricordo di Giancarlo SianiSabato 23 settembre alle ore 10.30, in occasione dell’anniversario della morte del giornalista ucciso dalla camorra 38 anni fa, ha organizzato un momento di ricordo in Piazzale Siani.

Il sindaco Peppe Aiello, a nome dell’Amministrazione Comunale, deporrà una corona di fiori dinanzi al monumento dedicato a Siani nella piazza che porta il suo nome. All’iniziativa saranno presenti le delegazioni di tutte le scuole del territorio.

Giancarlo Siani scriveva per “Il Mattino”. La sua uccisione fu ordinata dal boss Angelo Nuvoletta per volontà del mafioso Totò Riina, capo di Cosa nostra. Siani scoprì una serie di connivenze, all'indomani del terremoto dell'Irpinia, tra esponenti politici ed esponenti della camorra. Il motivo dell'assassinio fu l'arresto del boss Valentino Gionta, a capo dell’omonimo clan che comandava Torre Annunziata. La sua uccisione fu possibile grazie a una soffiata degli storici alleati del clan di Nuvoletta, che tradirono Gionta in cambio di una tregua con i nemici di Casal di Principe.

“La morte di Giancarlo è stata una tragedia per tutta la nostra area - ha affermato il sindaco Peppe Aiello -. L'eredità che ci ha fatto capire che non c’è strumento più potente della cultura e dell'informazione per arginare i mali del nostro tempo. Rinvigorire il ricordo di chi si è impegnato al fianco della legalità e della società civile è estremamente importante, soprattutto per i giovani e per i tanti studenti che parteciperanno all’iniziativa. A loro bisognerà ricordare che serve sempre impegnarci per difendere i propri diritti e la propria libertà”.   


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"