Il sindaco di Torre Annunziata, Vincenzo Ascione, vola a Bruxelles. Una visita al Parlamento Europeo, quella dello scorso weekend, per conoscere da vicino le strutture deputate al finanziamento dei progetti dei Paesi comunitari. Con il primo cittadino, Vincenzo Peretti, portavoce regionale dei Verdi, e Ettore Guerrera, coordinatore del Tavolo Agricoltura “Rilancio per il Comparto Agricolo della Regione Campania”.

“E’ stata una visita molto interessante – afferma Ascione – per comprendere al meglio le procedure burocratiche da seguire per la presentazione diretta di progetti su varie misure. Quanto prima ci impegneremo ad inoltrare una scheda relativa alla possibilità di utilizzo del nostro porto quale incubatore di nuove imprese ecosostenibili. Un esempio – conclude il sindaco – potrebbe essere rappresentato dall’insediamento di imprese che organizzino mini-crociere turistiche”.

Un tema particolarmente attuale quello del porto oplontino, oggetto di polemiche per l’ampliamento del deposito costiero di idrocarburi, con la realizzazione di due nuove cisterne di gasolio. Il Comune, in due diversi momenti, nel 2002 e nel 2012, ha presentato alla Regione un Piano Regolatore Portuale ed un Piano Urbanistico Attuativo (PUA) per una destinazione non solo commerciale dello scalo marittimo, ma anche turistico-diportistica.

E’ probabilmente su questo tema che il sindaco interverrà nella serata di mercoledì 20 giugno presso la libreria LiberTA’ di corso Vittorio Emanuele III, all’incontro-dibattito promosso dall’associazione contro le mafie “Libera” sul tema delle cisterne in via di realizzazione nell’area portuale, durante cui Ascione si confronterà con i rappresentanti del Comitato Salera. Modererà don Ciro Cozzolino, referente cittadino di “Libera”.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

vai alle foto

vai al video

la convocazione

l'incontro tematico organizzato da "Libera"