Un 51 enne di Procida è stato arrestato dai carabinieri su ordine della procura di Bari: è ritenuto gravemente indiziato di violenza sessuale aggravata nei confronti di un minore, attualmente 14 enne. Le indagini, condotte dai carabinieri di Grumo Nevano, e coordinate dalla procura pugliese, hanno permesso di ricostruire i gravi eventi che si sarebbero verificati in diverse occasioni e in varie località italiane, tra il 2014 e il 2020, ad Alberobello, Grumo Nevano, Ascoli Piceno e Trieste.

L'arrestato - recluso nel carcere napoletano di Poggioreale - risulta essere un amico di famiglia della vittima. L'inchiesta è nata dopo che i genitori del bambino avevano percepito il malessere del piccolo sporgendo denuncia. 


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"