Venerdì Torre Annunziata ricorderà ancora Raffaele Pastore. Il 23 novembre del 1996 il commerciante oplontino fu ucciso da due sicari della camorra perché si rifiutò di pagare il pizzo.

A 22 anni di distanza l’amministrazione comunale ha così organizzato la  “Giornata in memoria delle vittime innocenti di camorra – Testimonianze e ricordo”.

All’evento parteciperanno il sindaco Vincenzo Ascione, Beatrice Federico, vedova di Raffaele Pastore, e Don Ciro Cozzolino, responsabile del presidio Libera di Torre Annunziata.

A moderare la giornata nella “Sala d’Armi” a Palazzo Criscuolo sarà il giornalista Giovanni Taranto. L’inizio è previsto per le ore 17.