Sono Stefano Abilitato e Ciro Piccirillo i due consiglieri comunali, coinvolti nel blitz dei carabinieri di questa mattina a Torre del Greco, con custodie cautelari per 14 persone.

Il primo, broker assicurativo della lista civica "Il Cittadino, è stato tradotto agli arresti domiciliari, mentre al secondo è stato imposto il divieto di dimora. Particolare attenzione su Stefano Abilitato, che nell’ultima tornata elettorale aveva ricevuto ben 927 voti.

A suo carico, secondo la Procura, è stata accertata la responsabilità nell’assunzione a tempo determinato di 5 persone, presso la ditta appaltatrice del servizio di nettezza urbana, in cambio di voti da parte di tutti i familiari.

Al poliziotto Ciro Piccirillo è contestato, invece, il favoreggiamento e la rivelazione di segreto di ufficio. Secondo gli inquirenti avrebbe informato, alcuni soggetti coinvolti nella compravendita di voti, di imminenti controlli da parte delle forze dell’ordine.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

La reazione della consigliera Raia

le dichiarazioni del sindaco

L'operazione