“Dopo le scritte sul monumento di Piazza Colonna da parte di un gruppo di ragazzini, oggi siamo costretti a fare i conti con chi ha ben pensato di affiggere un manifesto su una delle colonne che delimitano la piazza. Anche questo gesto non resterà impunito, infatti, il Comando della Polizia Locale ha provveduto a sanzionare gli autori del gesto” – è quanto dichiara Ciro Buonajuto, sindaco di Ercolano.

La piazza che si trova a ridosso del parco archeologico qualche settimana era finita nel mirino di un gruppo di ragazzini, poi denunciati dal Comune, che avevano imbrattato il monumento dedicato all’Unità d’Italia. Scritte poi ripulite il giorno dopo da un consigliere comunale di Italia Viva e da un gruppo di volontari di un’associazione cittadina.

“Stamani, invece, una ditta di pompe funebri ha deciso autonomamente che i pali, che delimitano l’area, potessero diventare uno spazio per l’affissione abusiva. Un’azione che è stata sanzionata dagli agenti della Polizia Locale. Essere dalla parte del bene comune significa essere dalla parte del rispetto delle regole e, quindi, della legalità” – conclude il primo cittadino.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"