“Sconvolti da quanto accaduto. Ora è il momento del silenzio”. E’ la reazione del sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto dopo la notte di sangue di Ercolano.

Due studenti incensurati di Portici, Tullio Pagliaro (27 anni) e Giuseppe Fusella (26 anni) sono stati uccisi a colpi di pistola in via Marsiglia a Ercolano. A sparare, secondo quanto ricostruito dalle forze dell’Ordine, sarebbe stato il proprietario di una villetta di quella zona. Le due vittime erano in auto quanto è avvenuto il fatto, forse di ritorno da una partita di calcio. Nelle vicinanze, infatti, c’è un campo, luogo di ritrovo per molto giovani del posto.

Un luogo in cui, però, i due giovani hanno trovato la morte: “E’ una tragedia che ha colpito profondamente la nostra comunità – ha spiegato il sindaco Buonajuto -. Al momento gli inquirenti stanno accertando l'esatta dinamica dell'accaduto. Il mio pensiero come sindaco e come padre è per le famiglie colpite da questa immane tragedia”.

Le salme, dopo i primi accertamenti avvenuti sul posto, sono state trasportate presso l’obitorio del Policlinico di Napoli in attesa dell’autopsia, a disposizione del pm della Procura di Napoli Varone.

(foto: Riccardo Siano)


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

le indagini

l'omelia

Il fatto

Le scuse

Lo sgomento

Il ricordo di Tullio

Il lutto

la ricostruzione

La morte