Elezioni a Pompei, salgono le quotazioni di Domenico Di Casola in qualità di principale avversario di Carmine Lo Sapio.

Qualcosa sembra essersi mosso dopo le ultime dichiarazioni dell’ex presidente del consiglio comunale. “Il voto a Pompei non sia lotta allo scettro del potere ma una lotta per il suo cambiamento”. Parole dirette che sembrano aver fatto breccia all’interno del polo civico liberale destinato a fronteggiare la coalizione di centrosinistra capeggiata dal segretario cittadino del Pd Carmine Lo Sapio.

Nelle ultime ore sono infatti salite le percentuali a favore dell’avvocato, deciso a questo punto a scalzare i contendenti saliti in cattedra nelle scorse settimane, Alberto Robetti e Alfonso Conforti.

Nella coalizione, come anticipato qualche settimana fa, ci sarà anche Pompei Viva, espressione locale di “Italia Viva”. Nei giorni scorsi si è tenuto un incontro tra il deputato Catello Vitiello, il coordinatore del collegio Toni Pannullo e le varie anime del gruppo per fare il punto della situazione sul programma da sottoporre ai cittadini in vista della tornata elettorale di settembre 2020.