“Mio padre ucciso per difendere la luce dei suoi occhi”. Il dolore non ha fermato le parole di Maria Adriana Cerrato. La figlia di Maurizio, ucciso ieri sera in un garage di via IV Novembre a Torre Annunziata per motivi di parcheggio, ha espresso la propria amarezza tramite un post sul suo profilo Facebook.

“Il mio papà non è morto in una lite, ma gli è stato fatto un agguato in piena regola solo per difendere me che ero la luce dei suoi occhi. Mio padre è stato pugnalato e con questa gente non aveva mai avuto a che fare”.

Nel frattempo proseguono le indagini del Comando dei carabinieri di Torre Annunziata, guidato dal maggiore Simone Rinaldi. E’ caccia serrata all’assassino di Maurizio Cerrato, che potrebbe avere le ore contate.

vai alle foto

vai al video

Le novità

il commento

l'intervento di Libera

Caccia all'assassino

Il messaggio

La ricostruzione

Il caso