Morto di bronchite, solo e abbandonato da tutti.

Si è spento così Pasquale Gallo, il clochard di Torre Annunziata che l’anno scorso si rese protagonista di un episodio surreale e pericolosissimo. L’uomo recuperò una bomba e, ignaro del pericolo, ci giocò prendendola a calci per alcune centinaia di metri in piazza Imbriani, a Torre Centrale.

Fu anche fermato e portato in carcere prima di essere liberato qualche giorno più tardi, dopo aver chiarito la dinamica dell’accaduto.

Erano diversi giorni che non stava bene. Una polmonite l'ha costretto ad arrendersi. Inutili i soccorsi prestati, all'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia.