La Mozzarella  di  Bufala Campana DOP  sbarca in TV e lo fa  dalla  emittente  Canale 21 con un programma che  espone le attività di  tutela svolte dall’Ispettorato Centrale Repressione Frodi  di Napoli  Dipartimento del Ministero delle Politiche Agricole a  difesa   del prodotto  considerato  di punta  dell’agroalimentare  Campano e a  tutela della filiera di produzione e per la sicurezza dei consumatori . 

Il Direttore dell’Ispettorato di Napoli Dr. Salvatore Schiavone ha spiegato  nel corso del programma  la necessaria  costante attenzione delle istituzioni sociali a sostegno di una produzione di assoluta eccellenza del territorio  (Campania e parte del Lazio) . La Campania, che in questa filiera produttiva  ha sempre puntato molto in termini di promozione territoriale, è scesa ormai  in campo da anni per ostacolare la competizione con  prodotti  di imitazione  ottenuti  in altre regioni,  contrastare le frodi  e  fare chiarezza .     “Tutelare questo formaggio tipico contro le imitazioni è fondamentale   - dichiara il Dr. SALVATORE SCHIAVONE    -    controlliamo la qualità attraverso i nostri ispettori che quotidianamente lavorano sul territorio delle Regioni  Calabria e Campania  anche con prelievo di campioni  presso i produttori o alla distribuzione  del prodotto mandandoli  poi ai laboratori dell’Ispettorato. Dai  certificati ottenuti verifichiamo  se la qualità è corrispondente a quanto previsto  e se  l’azione è dolosa  si applicando le relative sanzioni “. 

Il DR. Pier Maria  Saccani Direttore del Consorzio di tutela  della MBC  fa sapere  che i  controlli  per proteggere  e tutelare il prodotto   vengono svolti dal Consorzio  muovendosi  anche in  collaborazione  con altri consorzi come  quelli del  parmigiano reggiano e  grana padano che già operano con una  con una approfondita capillarità. Il Consorzio investe  importi rilevanti ogni anno  per controllare tutti i mercati e  per accertare che non vi siano azioni a danno del prodotto perché la MBC rappresenta  un punto di valorizzazione anche economica.   Per   Benedetto  Neola,  medico veterinario , anello primario e  fondamentale per la produzione “dell’oro bianco” è il controllo degli allevamenti e la sanità degli animali .  “ La  bufala che è la protagonista  di tutto  e viene   sottoposta a controlli  rigorosi che partono dal cibo . I medici veterinari – fa sapere il dr. Neola-  lavorano quotidianamente insieme al consorzio e alla Repressione Frodi e anche con l’Istituto Profilattico del Mezzogiorno di Caserta   per garantire un prodotto che arriva tutti i giorni sulle nostre tavole.  Oggi mangiare MBC significa mangiare un prodotto sicuro e  salubre perché i controlli sono rigorosi”.   “L’attività  e-commers  è una prerogativa  dell’attività della Repressione Frodi  e tutela il consumatore e il produttore attraverso la verifica alle  vendite di prodotti alimentari  on line sia su siti di aziende italiane e estere.

Le  frodi nel commercio elettronico  sono in aumento.  Il nostro Ufficio  di Napoli – spiega la dottoressa Maria Luisa Centritto-   nel 2020  ha effettuato in questo settore   oltre 1200 controlli sui vari siti web  alibaba,  amazon  e altri   sui quali è stato rilevato che oltre il 50% dei messaggi pubblicitari sono risultati irregolari  specie  per utilizzo di loghi e  marchi non autorizzati ottenendone  la rimozione “.