L'eccezionale momento storico che stiamo vivendo ci costringe ancora oggi, come già accade dai primi mesi dell'anno, a concentrare la gran parte delle energie e delle risorse su beni e servizi collegati alla salute pubblica. Non sono ammissibili distrazioni, intanto anche il tessuto economico e lavorativo della Campania è sempre più in ginocchio.

Tuttavia, ora la cosa più importante è non perdersi d'animo e avere una visione lungimirante anche a livello politico, per poter trarre il massimo beneficio per il recupero dalla profonda crisi con una oculata pianificazione e distribuzione delle risorse per progetti in grado di restituire valore al territorio. Un esempio virtuoso viene dal progetto "Benessere Giovani" di Boscoreale, Boscotrecase, e Trecase, realizzato in collaborazione con la Coldiretti, l'Associazione Unec e la società Netcon, per la formazione dei ragazzi per la creazione d'impresa o la ricerca occupazionale nel campo dell'agricoltura e del turismo sostenibile.

Nella stessa direzione di sostegno alla progettualità in grado di avere buone ricadute sullo sviluppo territoriale nel medio e lungo termine va anche il bando di finanziamento Piano Operativo Complementare POC Campania 2014-2020: linea strategica “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”, la cui scadenza è stata posticipata al prossimo 31 dicembre 2020.

Stiamo parlando del finanziamento destinato ai Comuni per la realizzazione del programma di eventi per la promozione turistica della Campania nel periodo che andava da giugno 2019 a giugno 2020, attingendo alle risorse della Linea strategica 2.4 "Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura" del POC regionale. Al riguardo, su impulso dell’Assessore al Turismo Corrado Matera, la Giunta regionale (deliberazione n.153 del 24 marzo 2020), ha preso atto che il rispetto della scadenza della stagione al 30 giugno di quest'anno sarebbe stato obbiettivamente inadeguato per via del blocco totale del settore legato alla pandemia.

Così, per non rendere vano sforzo economico e organizzativo, ha deciso per il differimento di tale scadenza al 31 dicembre 2020. Gli uffici hanno inoltre precisato che la deliberazione del cambiamento del periodo di riferimento in “giugno 2019 - dicembre 2020” per il programma di eventi per la promozione turistica della Campania stabilita dalla DGR n.153/2020, deve intendersi applicabile esclusivamente a quelle iniziative che erano già state identificate ma non si sono potute realizzare entro lo scorso 31 gennaio 2020, data della delibera del Consiglio dei Ministri con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili.

Lo sviluppo conseguente da questo tipo di bandi di finanziamento - dichiara il fondatore di UTILEINCASA.it - è in grado di creare le giuste condizioni per lo sviluppo delle infrastrutture mancanti, ma anche di adeguare quelle esistenti alle nuove esigenze: ricerca di comunità più piccole, case vacanza più ampie e dotate di elettrodomestici smart, Wifi efficiente e postazione per smart working. Massima attenzione ai protocolli di pulizia e sanificazione indirizzati alle strutture turistico-ricettive, che richiedono pulizie quotidiane e sanificazione con gas speciali, cambio giornaliero della biancheria, evitare accessori che catturano lo sporco come i tappeti, igienizzare con soluzioni idroalcoliche gli split dei condizionatori o rivolgersi a ditte specializzate per gli impianti centralizzati, disinfettare le stoviglie in lavastoviglie, cambio frequente dei filtri delle piscine e così via.