Stanziati 100mila euro per recuperare il bene confiscato alla camorra di via Pontenuovo a Pompei.

Con la delibera 30/2020 il comune mariano ha approvato il progetto esecutivo per i lavori di recupero e rifunzionalizzazione del bene confiscato alla criminalità organizzata.

Si tratta di due appartamenti, uno al piano terra e l’altro al primo piano che verranno affidati separatamente l’uno dall’altro. La durata della concessione è di 9 anni rinnovabili per altri 9, salvo una diversa valutazione necessaria per il raggiungimento dello scopo.

Dopo l'atto di indirizzo e l'avviso pubblico del settembre 2020, un altro tassello per recuperare un immobile lasciato all’incuria da anni. Il progetto è stato approvato solo sotto il profilo tecnico ai fini della presentazione dell'istanza per l'inserimento dell’immobile nel piano strategico per i Beni Confiscati della Regione Campania.

I lavori – hanno fatto sapere dal comune di Pompei - saranno realizzati solo nel momento in cui arriverà il finanziamento. Quindi la delibera non peserà sulle casse dell'ente.