Nasce la ‘Biblioteca sospesa’ del C’entro, lo spazio per i giovani in onore del beato Carlo Acutis.  “E’ un'idea nata dai giovani del C'entro – dice don Ivan Licino, tra i responsabili della struttura - e si propone come un modo virale di accostarsi alla lettura e di condividerla con il semplice gesto di prendere o lasciare un libro per gli altri. Il suo nome richiama il ben più famoso caffè sospeso napoletano e, nel nostro caso, si tratta di una piccola mensola esterna dove chi vuole può portare o prendere un libro”.

E’ una nuova iniziativa creata per favorire una sana aggregazione sociale tra i giovani di Pompei e che si spera possa portare all’ideazione di altre attività simili sul territorio che vadano a creare rete sociale. “Sarebbe bello se questa idea nata dai giovani – conclude don Ivan - potesse diventare una buona pratica diffusa ed essere condivisa anche dalle librerie di Pompei o dagli altri punti di aggregazione sociale presenti sul territorio”.

La biblioteca sospesa è aperta h24. Chiunque può portare un libro di letteratura italiana o straniera e sistemarlo nella libreria che si trova all’esterno del C’entro; oppure è possibile prendere uno dei libri che sono esposti, leggerlo e, se vuoi, donarlo ad un amico “affinché possa continuare il suo viaggio e arricchire la mente e il cuore dell’umanità”.

Chiunque lo desideri, tra oggi e domani, può portare un libro, avvolto in carta regalo, con una frase dedicata a chi lo leggerà. L’inaugurazione si terrà venerdì 25 giugno alle ore 20.00, durante la quale ci sarà uno scambio di libri "al buio".


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"