Domani riparte il processo sul crollo di Rampa Nunziante al Tribunale di Torre Annunziata. Nella prossima udienza si comincerà dal controesame del collegio difensivo nei confronti del professore Nicola Augenti, il perito che assieme all’ingegnere Andrea Prota ha redatto la perizia strutturale dell’edificio, descrivendo le cause della tragedia del 7 luglio 2017.

“Il crollo è avvenuto senza alcun dubbio per lo schiacciamento, al secondo piano (di proprietà di Rosanna Vitiello, promesso in vendita a Gerardo Velotto ndr), del maschio murario numero 3, ubicato sul lato Nord Est del palazzo. E la cosa più inquietante è che nessuno abbia pensato di chiamare i vigili del fuoco per denunciare la gravita della situazione”.

Furono queste le parole più significative del professor Augenti, nel corso dell’ultima seduta. Dopo di lui sarà il turno di Mario Menichini, ultimo teste della Procura.