Sventò una rapina a mano armata a un supermercato. Premiato con l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Italia poliziotto di Torre Annunziata.

Si tratta di Giancarlo Motta, protagonista di un atto eroico compiuto poco più di tre anni fa davanti a un supermercato di Sant’Antonio Abate. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha donato all’agente di Torre Annunziata la preziosa medaglia per aver brillantemente sventato un’azione criminale presso un noto supermercato cittadino.

Motta, dopo anni passati ai “falchi” della Squadra Mobile di Napoli, ora è in servizio presso il tribunale di Torre Annunziata. Quel giorno di tre anni fa, però, era libero dal servizio e contribuì all’arresto di due persone, due 27enni di Torre Annunziata e Trecase che quella sera fecero irruzione nell’esercizio commerciale per farsi consegnare l’incasso di oltre mille euro. Mentre stavano per fuggire in sella a uno scooter rubato ad Angri poche ore prima, l’ispettore che ha visto la scena è entrato in azione, cogliendo in flagranza di reato i due e arrestandoli.

Nell’azione l’auto dell’ispettore è andata distrutta ed è rimasto ferito. Il 2 giugno scorso è stata ufficializzata l’onorificenza che nei giorni scorsi è stata mandata in prefettura a Napoli per il giusto tributo al poliziotto eroe.