"La scuola con i ragazzi è tutta un'altra cosa". C’è stato anche il momento della commozione questa mattina all'interno del personale del “Liceo Pitagora-Croce” di Torre Annunziata. Nell'istituto del dirigente scolastico Benito Capossela sono rientrate le classi dalle prime alle terze.

Un primo esperimento andato a buon fine nella sede centrale dell’istituto oplontino, che ha aperto i battenti dopo 8 mesi di chiusura a causa dell’emergenza Coronavirus.

Come già detto nello speciale di qualche settimana fa, sono stati creati tre ingressi per contingentare l’arrivo e l’uscita dei ragazzi.

Ma c’è stato di più. A ognuno di loro è stata fornita una mascherina e per gli studenti del primo anno anche una borraccia di alluminio. Il “Pitagora-Croce” ha anche ricevuto anche in dotazione altre mascherine monouso che saranno consegnate ancora agli studenti nei giorni successivi.

Tra un turno e l’altro c’è stata anche una puntuale sanificazione da parte del personale Ata, che è intervenuto in maniera impeccabile per rendere le aule di nuovo accessibili agli alunni che sono entrati alle ore 12.

Soddisfazione per questo primo giorno anche per il preside Benito Capossela, che già da qualche settimana era pronto per dare il via alle proprie attività didattiche.

vai alle foto

vai al video

Il caso

La riapertura del De Chirico

la riapertura alla Pascoli