Nuova odissea per nonna Anna Maria. La 91enne di Torre Annunziata è ancora in attesa della seconda dose del vaccino. E’ passato più di un mese dalla somministrazione del Moderna, avvenuta in via domiciliare a causa delle sue condizioni di salute.

La denuncia da parte di sua figlia Patrizia aveva fatto smuovere le acque. Ora nonna Anna Maria è in attesa del richiamo che sarebbe dovuto avvenire lo scorso 30 aprile.

Purtroppo nessuno si è fatto sentire. A denunciare la situazione, stavolta, è l’altro suo figlio Alessandro. “Stiamo vivendo attimi di grande preoccupazione perché dall’Asl nessuno risponde al telefono e la tolleranza per il ritardo della seconda dose di Moderna è di 12 giorni. Non sappiamo cosa fare”.