Quasi 300mila euro per misure urgenti di solidarietà alimentare.

E’ la somme che verrà utilizzata dal comune di Boscoreale esclusivamente per ottenere “buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari o direttamente generi alimentari o prodotti di prima necessità.

I fondi appartengono ai 400 milioni di euro che il Governo Conte ha destinato per aiutare quei cittadini che in questi giorni di emergenza “non hanno soldi per fare la spesa”.

Secondo il riparto sono infatti 282.254,98 che finiranno nelle casse del Comune di Boscoreale. La corresponsione dei buoni spesa o dei prodotti avverrà in favore dei nuclei familiari più esposti agli effetti economici e di quelli in stato di bisogno per le necessità più urgenti ed essenziali; la priorità è stabilita per chi non risulta essere assegnatario di sostegno pubblico.

Il sindaco Antonio Diplomatico ha reso pubblica l’ordinanza della Protezione Civile specificando che non è prevista e possibile l’erogazione diretta di somme di denaro per soddisfare esigenze di solidarietà alimentare e che è inutile recarsi presso gli sportelli dei servizi sociali, non essendo ancora disponibile la somma per l’acquisizione dei buoni o della merce.

I soggetti interessati potranno presentare istanza entro e non oltre le ore 23.59 del 3 aprile 2020. LA domanda di adesione dovrà pervenire tramite e-mail all’indirizzo di posta elettronica: [email protected], oppure mediante WhatsApp al numero di telefono 3483883985.

Il cittadino è tenuto, qualora inviasse il modulo via WhatsApp, ad inviare una foto chiara e leggibile sia dello stesso modulo che del documento di identità e, al momento del ritiro dei buoni spesa, sarà tenuto a sottoscrivere il modulo personalmente. Alla richiesta va allegata fotocopia di un documento di identità del richiedente, in corso di validità.

la denuncia