Si chiamerà Cristel Alessandra e porterà il nome della mamma che purtroppo non c’è più.

E’ uno dei particolari legati alla vicenda di Alessandra, la 32enne di Torre Annunziata morta martedì scorso alla Clinica Maria Rosaria di Pompei dopo aver dato alla luce la sua bambina.

La terza figlia, che però non potrà coccolare e far crescere, così come ha cresciuto gli altri due figli nati dal matrimonio con Luigi, il papà disperato che non sa darsi pace per quanto accaduto due giorni fa.

Resta il mistero sulle cause che hanno portato al decesso della 32enne. Il dramma è avvenuto intorno alle 10.15 di martedì 25 febbraio, dopo il cesareo a cui la vittima è stata sottoposta. Forse un’embolia, un malore improvviso mentre i familiari si aggiornavano sulla nascita appena avvenuta, ignari che di lì a poco sarebbe accaduto il peggio. La piccola sta bene, mentre per Alessandra non c’è stato nulla da fare. E’ sugli istanti che sono passati dalla nascita alla tragedia che si concentreranno probabilmente le indagini degli inquirenti.

L’autopsia in programma domani nel reparto di medicina legale dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia avrà il compito di stabilire quanto sia accaduto in quei minuti.

L'ultimo saluto

l'esame

l'autopsia

Le morti improvvise

La tragedia social

la tragedia

la morte