E’ il giorno del dolore a Pompei. Una città che è rimasta sgomenta per la tragedia avvenuta sabato scorso al parco acquatico di Battipaglia. A perdere la vista è stato Flavio, un 12enne andato lì con il desiderio di divertirsi e che invece ha trovato la morte.

Ieri è stata svolta l’autopsia sul corpo del ragazzino. Secondo le primissime informazioni raccolte dal medico legale incaricato dalla Procura di Salerno, Flavio avrebbe battuto la testa accidentalmente contro la struttura dello scivolo. Confermata quindi la tesi sostenuta dagli investigatori nelle ore successive al decesso.

Il 12enne aveva avvertito un malore pochi istanti dopo essersi lanciato da uno scivolo. Una volta arrivato in acqua si era sentito poco bene ma era riuscito comunque ad uscire dalla piscina. Poco dopo, però, le sue condizioni sono precipitate, rendendo inutili anche i soccorsi.

Nel frattempo in città sono numerosi i manifesta da parte della famiglia, della scuola, di aziende e di associazioni che hanno espresso il loro cordoglio per la tragedia. Una città intera si è stretta attorno alla famiglia che oggi darà l’ultimo saluto a Flavio alla Parrocchia del SS. Salvatore di via Nolana.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

l'ultimo saluto

Il caso

il caso

Il caso