Sono stati identificati i colpevoli della rissa avvenuta la scorsa settimana in piazza Bartolo Longo. Il video dello scontro in poche ore aveva fatto il giro del web, calci, pugni e cascate in pieno viso, in una rissa che aveva fermato il traffico, a pochi metri dal Santuario, dal Comune e dalla caserma della Polizia. I colpevoli sono cinque, tutti giovanissimi di età compresa tra i 18 e 20 e residenti nel vesuviano, tra Torre del Greco e Scafati. 

Grazie al lavoro congiunto della Polizia e dei Carabinieri, attraverso la supervisione delle telecamere di sorveglianza poste sul territorio mariano, si è giunti alla ricostruzione dell’accaduto: i cinque hanno iniziato ad aggredirsi a causa di una lieve collisione tra le proprio auto. Le forze dell’ordine sono giunti all’identificazione e alla conseguente denuncia dei cinque.

Intanto il numero crescente di episodi di violenza avvenuti nell'ultimo mese sul territorio di Pompei, ha portato il sindaco Carmine Lo Sapio a prendere provvedimenti contro la movida violenta. Solo pochi giorni è stata emenata un'ordinanza che blinda la zona centrale di Pompei da motorini e veicoli vari.