Un progetto per recuperare l’ex plesso scolastico Monsignor Orlando. Torre Annunziata si è recentemente unita ad altri comuni vesuviani per lo sviluppo di alcuni progetti nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr).

Il comune oplontino, recentemente commissariato e alla cui guida ora c’è Antonio D’Acunto, ha proposto la realizzazione di un centro polivalente presso l’immobile dell’ex III Circolo di via Settetermini, dal valore di 4,4 milioni di euro.

Il progetto è stato inserito in una preliminare aggregazione degli interventi nella bozza del Piano Urbano Integrato dei comuni aderenti al protocollo d’intesa e trasmesso al Ministero dell'Interno l'11 marzo scorso per la pre-istruttoria. Il ministero, d'altro canto, ha risposto in maniera positiva, giudicando gli interventi da realizzare, “coerenti con le finalità del Pnrr”, salvo dettagliare in maniera più approfondita gli interventi da realizzare.

Dapprima scelto come nuova sede dell’Agenzia delle Entrate nel 2020, il progetto non è mai entrato in porto. Qualche anno prima, l’amministrazione comunale attivò anche una manifestazione d’interesse per quell’edificio, abbandonato da decenni e più volte al centro dell’attenzione per il suo recupero. Ora la nuova idea progettuale che potrebbe ridare vita a uno degli edifici storici di Torre Annunziata.


Puoi ricevere le notizie de loStrillone.tv direttamente su Whats App. Memorizza il numero 334.919.32.78 e inviaci il messaggio "OK Notizie"

la ripresa