"Non vado più avanti senza di lei, è stato un dolore troppo forte. Ed è per questo che chiedo solo una cosa, giustizia per mia figlia fino in fondo". Sono le parole di Elvira Avino, la mamma di Tommasina De Laurentiis, la giovane di Torre Annunziata morta all’ospedale di Boscotrecase l’8 marzo 2013 per un intervento di routine che si è tramutato in tragedia.

Un caso arrivato alla ribalta nazionale. Questa mattina su Raiuno, nel corso della puntata di “Storie Italiane”, si è parlato proprio di Tommasina. La mamma della ragazza, ha parlato ai microfoni della trasmissione, accompagnata dall’avvocato Gennaro Ausiello, legale della famiglia, per raccontare quanto accaduto.

Il giudice del tribunale di Torre Annunziata Fernanda Iannone ha emesso contro l’ex primario di Chirurgia dell’ospedale vesuviano Roberto Palomba, una condanna in primo grado a 10 anni e 8 mesi, per omicidio colposo e falso in atto pubblico. In più una provvisionale di 100mila euro. Condannati anche gli altri due chirurghi, Alberto Vitale e Antonio Verderosa, a 2 anni e 4 mesi.

“Combatto contro questo dolore ogni giorno – ha detto la mamma di Tommasina in diretta tv – cercando di dare forza a una bambina che a soli 4 anni ha dovuto andare avanti senza la sua guida. Non avrò pace finché non sarà fatta giustizia fino in fondo”.